25 settembre 2015, ore 8.30
Reggio Emilia

ARS LINEANDI 2015. Le forme della cura: architettura, arte, educazione.

CFP: 6
Partendo dall’esposizione dell’azione igienico-terapeutica dell’ambiente architettonico nei confronti dell’essere umano e da spunti sul lascito artistico della tradizione romanico-longobarda, si considererà il rapporto tra movimento e forma, focalizzando la riflessione sul punto di incrocio come esperienza fondante dell’Io.
In un dialogo tra teoria e pratica si entrerà successivamente nell’ambito pedagogico e terapeutico, attraverso l’esperienza di nodi e intrecci, fino a considerare il ruolo dei neuroni specchio, l’attività dei sensi inferiori, l’incrocio delle vie nervose e lo sviluppo dello stato di coscienza.
Iscrizione obbligatoria.
Perché scegliere un architetto