Architetti e Protezione Civile

12 giugno 2012

La Federazione degli Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna ha promosso nel corso del 2011 due Corsi della “Gestione dell’Emergenza Sismica”, di cui il secondo aperto anche agli ingegneri, in attuazione dell’Accordo quadro sottoscritto tra CNAPPC e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.
I corsi sono stati organizzati sulla base di un Protocollo d’Intesa sottoscritto con la Protezione Civile della Regione Emilia Romagna e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. A seguito di tali corsi sono stati abilitati 122 architetti e 16 ingegneri. Di questi 20 sono architetti della Provincia di Reggio Emilia.
I volontari esperti nella Gestione dell’Emergenza Sismica e la compilazione delle schede AEDES sono operativi a partire da giovedì 24 maggio, organizzati in turni di servizio e direttamente alle dipendenze del Dipartimento Protezione Civile.

L’Ordine ha anche rivolto un appello agli iscritti che non hanno seguito i Corsi ma che si sono resi disponbili di volontariato a sostegno dei Comuni ed impegnati direttamente o tramite il coordinamento della Protezione Civile della Provincia di Reggio Emilia. Attualmente sono in lista 71 architetti in gran parte già operativi.
La lista è aggiornata settimanalmente.

In allegato:
- elenchi dei nominativi
- circolare sulle disposizioni per favorire la rapida ripresa delle attività produttive, pervenuta dalla Regione Emilia Romagna
- Gazzetta Ufficiale contenente DECRETO-LEGGE 6 giugno 2012, n. 74 - "Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012.
Perché scegliere un architetto